• Il Comune è sempre aperto!
    Tutte le informazioni per le tue pratiche.
  • Tutte le informazioni (persone, tempi, costi e tanto altro)
    e la modulistica necessaria!
  • Il Comune a casa tua!

Commercio in sede fissa, spacci interni

Riferimenti del Procedimento

Codice procedimento: UT30

Ufficio di riferimento: Ufficio Tecnico

Responsabile del Procedimento: GEOM. RONDI SARA

E-mail: tecnico@comune.lenago.as.it

Telefono: 0355/48613

Soggetto con potere sostitutivo: DAMINELLI STEFANO

E-mail Sostituto: tecnico@comune.lenago.as.it

Telefono Sostituto: 0355/48613

Descrizione Procedimento

La vendita di prodotti effettuata da enti o imprese, pubbliche o private, a favore di dipendenti, di militari, di soci di cooperative di consumo, di aderenti a circoli privati, nonché la vendita nelle scuole e negli ospedali esclusivamente a favore di coloro che hanno titolo ad accedervi è soggetta ad apposita comunicazione e deve essere effettuata in locali non aperti al pubblico, che non abbiano accesso dalla pubblica via.

Requisiti

Per svolgere questa attività è necessario che siano soddisfatti i requisiti morali e specifici requisiti professionali.

Documentazione Necessaria

Nella modulistica si dovranno autocertificare il possesso dei requisiti morali e/o professionali del delegato, del titolare e dei soci, (compilazione dei dati contenuti nelle schede 1 e 2 della modulistica regionale o in alternativa della modulistica sostitutiva proposta dalla Camera di Commercio).

Si richiede di integrare la scia con la seguente documentazione via telematica:

  1. Copia della carta d’identità e del permesso di soggiorno se cittadino straniero,
  2. copia dei certificati di conformità degli impianti idrico, elettrico e sanitario,
  3. copia del contratto di locazione o acquisto dei locali, o certificazione sostitutiva del notaio.

Per i sub ingressi si dovranno autocertificare il possesso dei requisiti morali e/o professionali del delegato, del titolare e dei soci, (compilazione dei dati contenuti nelle schede 1 e 2 della modulistica regionale o in alternativa della modulistica sostitutiva proposta dalla Camera di Commercio).

Si richiede di integrare la scia con la seguente documentazione via telematica:

  • copia della carta d’identità e del permesso di soggiorno se cittadino straniero,
  • copia dei certificati di conformità degli impianti idrico, elettrico e sanitario,
  • copia del contratto di locazione o acquisto dei locali, o certificazione sostitutiva del notaio se l’attività si esercita in locali diversi dalla propria abitazione.

Cessazione dell'attività
È sufficiente compilare la SCIA modello B allegando una fotocopia della carta di identità.
L’Ufficio Commercio/P.A. provvederà al controllo di avvenuta ricezione ed alla verifica a campione delle comunicazioni pervenute, in particolare verifica dati anagrafici e d’impresa – requisiti soggettivi morali e/o professionali – possesso dell’agibilità dei locali – requisiti igienico sanitari per locali, trasmetterà le SCIA agli organi preposti nei casi previsti dalla legge o laddove ne fosse riscontrata la necessità.

Costo

Euro 40,00

Normativa

Circolare Regionale (Regione Lombardia) 21-3-2011, n. 3 –“Art. 19 Legge n. 241/1990: la segnalazione certificata di inizio attività - Prime indicazioni operative”.
Legge regionale (Regione Lombardia) 2-2-2010, n. 6 – “Testo unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere”.
Deliberazione della Giunta Regionale (Regione Lombardia) 28-10-2009, n. 8/10398 – “Modalità di concessione della proroga relativamente alle autorizzazioni in materia di commercio non attivate ai sensi dell’art. 5 bis della Legge Regionale 23 luglio 1999 n. 14”.
Deliberazione della Giunta Regionale (Regione Lombardia) 24-4-2008, n. 8/7182 – “Criteri di valutazione delle grandi strutture di vendita previste in strumenti di programmazione negoziata o in Piani d'Area o in altri progetti di rilievo regionale, di cui al paragrafo 5.3 quinto capoverso della d.c.r. 2 ottobre 2006 n. VIII/215 «Programma triennale per lo sviluppo del settore commerciale 2006-2008» e successive modificazioni e integrazioni”.
Deliberazione della Giunta Regionale (Regione Lombardia) 5-12-2007, n. 8/6024 – “Medie strutture di vendita – Disposizioni attuative del Programma Triennale per lo Sviluppo del Settore Commerciale 2006 – 2008”.
Deliberazione della Giunta Regionale (Regione Lombardia) 21-11-2007, n. 8/5913 – “Criteri urbanistici per l’attività di pianificazione e di gestione degli enti locali in materia commerciale (art. 3, comma 3 Legge Regionale 14/99)”.
Deliberazione del Consiglio Regionale (Regione Lombardia) 13-3-2007, n. 8/352 – “ Indirizzi generali per la programmazione urbanistica del settore commerciale ai sensi dell'art. 3, comma 1, della Legge Regionale 23 luglio 1999 n. 14”.
Decreto legislativo 26-3-2010, n. 59 – “Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno”.
Decreto legislativo 31-3-1998, n. 114 – “ Riforma della disciplina relativa al settore del commercio, a norma dell'articolo 4, comma 4, della legge 15 marzo 1997, n. 59”.

Tempistica

60 giorni